I ROTABILI DI CASTELCRATI: (1) SULLE FS...

04.03.2016 16:45

Il plastico ha una collocazione temporale fra la

prima metà degli anni '50 e la fine dei '60,ma si

è cercato,ispirandosi alle linee locali,di far percorrere

i binari da mezzi che-tranne poche eccezioni-sono

stati usati nella realtà.

Fra le locomotive a vapore un posto d'onore spetta

alla 625(Os.Kar con sound)ed alla 851(RR Como e Level)

ma ci sono anche la 740,la 835(HRR);

fra le loco invece non tipiche 640(OsKar), 880 (Roco),691(RR Como).

I mezzi diesel sono ripartiti fra le 772(Os.Kar),le 668(Vitrains)

ma anche una piccola varietà di locomotive da treno:

D341(HRR),341 serie 1000(Os.Kar).Le vetture vanno

dalle centoporte Roco alle Corbellini(Os.Kar,Lima,HRRM,Acme)per i

locali,mentre per i treni più importanti ci sono le Roco serie 20000-30000-50000-

61000;per i treni diretti ecco le 33000 e 13000(Os.Kar);una CIWL ristor.nonchè

due 1959 HRR ed una Y in castano della ACME;la livrea...dominante

è la castano-isabella,ma con qualche modello anche in solo castano

nonchè in ardesia;i treni merci sono composti da vari tipi fra i

carri più diffusi al vero:MGM,Roco, Lima,Walschaert,Piko,Tillig,Laser,

ma anche un Hg ed un Mva della RR Como cui sono stati

cambiati gli assi per cercare di minimizzare la differenza di scala;

talvolta con la 851 circolano alcune vetture "vintage"quali

una Bz 32000,un bagagliaio Di della RR ed una Az 23505 della Fleischmann.

-nella prossima puntata: I rotabili a scartamento ridotto della FNC-